logo tete de moine aop

Prodotto da oltre 800 anni, in virtù della sua storia il Tête de Moine DOP è un prodotto sostenibile. I vari partner della catena devono soddisfare requisiti rigorosi in termini di sostenibilità e di benessere degli animali.

Le aziende di produzione lattiera della zona geografica del Tête de Moine DOP sono a conduzione familiare. Possiedono, organizzano e mantengono una media di 30 mucche.

Coltivando le terre di montagna, impediscono che queste siano ricoperte da foreste e cespugli, preservano gli habitat e promuovono la biodiversità. Allo stesso tempo, le piccole aziende agricole garantiscono che le mandrie e le superfici foraggere siano mantenute a dimensioni ragionevoli. In questo modo il ciclo naturale dei nutrienti non viene sovraccaricato e il terreno agricolo viene utilizzato in modo sostenibile.

I nostri film, Oh la vache e Le foin, c’est bien (in francese), vi permetteranno di vedere con i vostri occhi le condizioni in cui opera il nostro settore.

Oh la vache ! (FR)

Le foin, c'est bien (FR)

I requisiti

Elenco degli obblighi del Tête de Moine, formaggio di Bellelay

  • I foraggi grossolani devono costituire, in media, almeno il 70% della razione alimentare delle vacche da latte e devono provenire dalla zona geografica della DOP
  • È vietato l'uso di somatotropina, urea, prodotti contenenti urea, farine animali e ormoni della crescita o prodotti dello stesso tipo
  • La distribuzione di foraggi insilati di tutti i tipi (comprese le balle avvolte) è vietata tutto l'anno a tutto il bestiame
  • Durante il periodo di foraggiamento verde, le vacche da latte devono pascolare per almeno 120 giorni

Prova che le esigenze ecologiche sono rispettate (PER)

La PER è la base di un'agricoltura rispettosa dell'ambiente e ha un effetto concreto, poiché tutti i nostri produttori di latte si conformano alle relative prescrizioni. Non rappresenta solo lo standard indiscusso in Svizzera per l'agricoltura ecologica, ma costituisce anche una condizione per ricevere pagamenti diretti dalla Confederazione. I requisiti stabiliti nella PER sono elevati e coprono tutti gli aspetti della produzione sostenibile: allevamento rispettoso degli animali, concimazione, rotazione delle colture, aree di compensazione ecologica e adeguata protezione del suolo.

Possono essere consultati al seguente link: admin.ch - Prova che le esigenze ecologiche sono rispettate

Il controllo del rispetto di tali disposizioni è effettuato da un organismo di certificazione indipendente.

I caseifici e la stagionatura

La distanza tra le aziende agricole e i caseifici non va oltre pochi chilometri.

Tutti i nostri caseifici partecipano a programmi federali volontari di riduzione di CO2.

Utilizzano principalmente forme di energia sostenibile come il legno locale o il gas naturale.

Hanno anche una quota significativa di pannelli per la produzione di energia fotovoltaica o termica.

La valorizzazione dei sottoprodotti e il riciclo dei rifiuti soddisfano i requisiti molto severi della legislazione svizzera.

La mia regione d'origine

Si caratterizza per il suo profilo montuoso, il suo suolo calcareo, le sue vaste distese di foreste, i suoi pascoli boschivi e la sua agricoltura estensiva; quest’ultima, attraverso la produzione di pascoli, permette di valorizzare una terra come difficilmente l’uomo potrebbe fare diversamente. L'elevata piovosità in questa regione di pascoli fa sì che non sia necessaria alcuna annaffiatura per la produzione di foraggio.

La mia regione d’origine (FR)

Si distingue per la produzione di nuova energia eolica e solare rinnovabile. Dispone del più grande parco eolico della Svizzera, che garantisce un'elevata autonomia energetica del suo territorio in termini di energia pulita.

La più grande centrale eolica della Svizzera (FR-DE)